Interrogazione parlamentare e proposta di legge dei parlamentari del M5S preoccupati delle mortalità delle api

I deputati M5S della Commissione Agricoltura hanno depositato una proposta di legge, a prima firma Massimiliano Bernini, e una interrogazione parlamentare sui fenomeni di apicidio, denunciati da molti apicoltori italiani. La proposta di legge del M5S interviene a modificare l'articolo 4 della legge 24 dicembre 2004, n. 313 recante disciplina dell'apicoltura, al fine di vietare la l'irrorazione delle colture con miscele contenenti pesticidi che espongano a rischio gli impollinatori nonché l'irrorazione con principi attivi tossici per gli impollinatori in presenza di essudazione di melata nella coltura e nella flora botanica circostante. Mentre nell'interrogazione parlamentare i deputati 5 Stelle portano all'attenzione del Governo Renzi il Rapporto di Greenpeace (vedi): lo studio afferma che in tutta Europa il polline con cui entrano in contatto le api è altamente inquinato da un "pesante cocktail di pesticidi tossici" tra i quali molti neonicotinoidi. Il rapporto invita la Commissione europea e i singoli Stati membri a vietare completamente l'utilizzo dei pesticidi clothianidin, imidacloprid, thiamethoxam e fipronil, attualmente sottoposti a un divieto temporaneo nonché gli altri pesticidi dannosi per api e altri impollinatori (compresi clorpirifos, cipermetrina e deltametrina).

"Chiediamo al Governo di prendere subito provvedimenti per ovviare al pericolo ambientale provocato dall'utilizzo dei pesticidi, ricordando che le api svolgono un importantissimo ruolo riguardo il mantenimento della biodiversità e del nostro intero ecosistema".

Written by Marco Valentini on .

Stampa