Ottima affluenza di campioni al concorso per i migliori mieli di San Marino.

Ottima affluenza di campioni al concorso per i migliori mieli di San Marino.

Premio San MarinoGrande partecipazione di mieli al concorso di San Marino. Sono quasi raddoppiati rispetto allo scorso anno e la motivazione sta nel fatto che finalmente nel 2018 le produzioni sono tornate ad essere accettabili. Quella del 2018 non è stata certamente un’annata eccezionale e pur tuttavia rispetto a quella dello scorso anno almeno fa tornare l’ottimismo per il futuro.

E' sempre molto interessante constatare che malgrado il piccolo areale di raccolta disponibile per gli apicoltori di San Marino essi riescono a realizzare mieli che si distinguono l’uno dall’altro, alcune volte anche in maniera molto marcata. Questo sta a dimostrare che la biodiversità vegetale delle campagne di San Marino è ancora elevata. Tranne pochissimi casi i mieli di San Marino sono dei millefiori provenienti da piante selvatiche. In particolare quella che ha predominato quest'anno ha dato al miele un aroma deciso, importante, speziato ma al contempo equilibrato. Non abbiamo eseguito un’analisi pollinica ma probabilmente è stato il Timo ad aver maggiormente caratterizzato questi mieli.

L’altra buona notizia è che si è prodotto di nuovo il miele di Acacia ed è anche di ottima qualità. Il campione che ha vinto il primo premio non ha nulla da invidiare a quelli prodotti in zone molto più vocate come il Nord Italia.

Altri monoflora purtroppo sono mancati, probabilmente per l’andamento stagionale caratterizzato da una primavera lungamente piovosa che ha fatto sovrapporre le fioriture.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast