Mappato il genoma dell’Apis mellifera iberiensis

Un team di ricercatori dell’Università della Murcia, coordinata dal biologo Fernando Cànovas, attraverso la mappatura dell’ape locale, soprattutto attraverso il marcatore mitocondriale M è giunta alla conclusione che essa deriva da api di provenienza africana che si sono stabilite, fin da un milione di anni fa, nella penisola Iberica e che, in seguito, si sono diffuse nell’Europa occidentale mano a mano che si scioglievano i ghiacci. Naturalmente questo studio è stato difficoltoso perché gli apicoltori, praticando il nomadismo, tendono a distribuire razze di api lì dove non c’erano.

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast