Il miele di giungla prodotto in Nigeria, ha una potente attività antitumorale

Il miele di Giungla è raccolto dalle api che vivono nella foresta tropicale della Nigeria, dai fiori selvatici e dalla melata. Il miele di giungla è utilizzato nella medicina tradizionale per curare raffreddori, rimarginare le ferite e nelle infiammazioni della pelle nonché, in generale, per cura di varie malattie. Tuttavia, gli effetti del miele di giungla sul sistema immunitario non sono ancora  ben noti. Pertanto, Miki Fukuda, Kengo Kobayashi, Yuriko Hirono, Mayuko Miyagawa, Takahiro Ishida, Minoru Takeuchi del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Kyoto, Emenike C. Ejiogu della Origins Japan Co. Ltd di Nagano, Masaharu Sawai, della Takara Shuzo Co. Ltd, di Kyoto, Kent E. Pinkerton del Centro della Salute e dell’Ambiente dell’University of California di Davis. hanno studiato gli effetti del miele di giungla sul sistema immunitario e la sua attività antitumorale nei topi. Alcune femmine C57BL/6 di topo sono state iniettate con miele di giungla (1 mg/topo/giorno, sette volte intra-peritoneale). Dopo sette iniezioni, le cellule peritoneali (PC) sono stati prelevate. L'attività antitumorale è stata valutata dalla crescita del carcinoma polmonare Lewis/2 (LL/2) nelle cellule. La quantità di cellule peritoneali sono stati incrementate nei topi iniettati con miele di giungla rispetto ai topi di controllo. Nelle analisi Dot Plot da FACS, una nuova popolazione di cellule è apparsa nei topi in cui era stato iniettato il miele di giungla. La percentuale di antigene di superficie Gr-1 e l'intensità del antigene Gr-1 espressione delle cellule peritoneali sono stati incrementati nei topi dopo che gli si è iniettato il miele di giungla. La nuova popolazione di cellule erano neutrofili. L'incidenza del tumore e il peso sono diminuiti nei topi iniettati con miele di giungla. Il componente efficace del miele di giungla è stato frazionato utilizzando gel di filtrazione e aveva un peso molecolare approssimativo (MW) di 261. Questi risultati suggeriscono che i neutrofili indotti dal miele di giungla, possiedono una potente  attività antitumorale mediata da ROS e l'effettiva componente immunizzante ha un peso molecolare di 261 MW.(da http://ecam.oxfordjournals.org/cgi/content/full/nen086v1)

Scritto il .

Stampa