Effetto inibitorio dei derivati della propoli solubili in acqua e dei suoi composti polifenolici sulla crescita tumorale e capacità di metastatizzare

Un’ulteriore ricerca sulle proprietà antitumorali della propoli è stata portata avanti dall’Università di Zagabria (Croazia) che ha evidenziato come i composti polifenolici derivanti dalla propoli pregiudicano la crescita e il potenziale metastatico di un carcinoma mammario trapiantabile (MCA) del ratto. Le metastasi sono stati generati da 2 iniezioni endovenosa di 105 cellule tumorali. In seguito è stato dato ai ratti un derivato solubile in acqua di propoli (WSDP) e alcuni composti polifenolici (acido caffeico, CA, e CA fenetile estere, CAPE) , prima e dopo l'inoculazione delle cellule tumorali. I componenti testati hanno notevolmente diminuito il numero di colonie tumorali. Quando ai topi sono stati inoculate 10 5 cellule di MCA la crescita tumorale è stata inibita e la sopravvivenza dei topi trattati è stata prolungata. Attività antitumorale, in base ai risultati ottenuti, è in gran parte legata alle proprietà immunomodulatorie dei composti e la loro capacità di indurre apoptosi e necrosi. In conclusione, i risultati qui presentati indicano che WSDP, CA, e CAPE potrebbero essere utili strumenti potenziali per il controllo della crescita tumorale in modelli sperimentali. (la ricerca è a pagamento e il sito al quale è possibile acquistare il lavoro è: http://cat.inist.fr/?aModele=afficheN&cpsidt=15752267)

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast