Le api sociali si aiutano a vicenda marcando chimicamente i fiori pericolosi

Le api si difendono dai predatori non solo pungendoli, ma prevenendo i loro attacchi con specifici segnali chimici (feromoni) depositati sui fiori corrispodenti al luogo dove è avvenuto un precedente attacco, in modo da indicare alle altre api che bottinano nell’area di stare lontane da quel preciso punto. Sono i ricercatori francesi dell’università di Tours, in collaborazione con la Stazione Sperimentale delle Zone Aride di Almeria (Spagna), ad aver fatto di recente questa scoperta.

L’aspetto più interessante della ricerca riguarda il fatto che sono le api sociali e non quelle solitarie ad utilizzare con maggiore successo questo meccanismo, dando così ulteriore credito all’ipotesi che i segnali di allarme abbiano giocato un ruolo importante nel processo evolutivo delle api.

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0003347212004708

 

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast