Non solo pesticidi: anche il selenio è una minaccia per le api

Nell’elenco di quelli che vengono chiamati “ metalli pesanti” figura anche un non metallo come il selenio, che a determinate concentrazioni può essere molto pericoloso per la salute di tutti gli animali, uomo compreso. Una ricerca della University of California di Riverside sembra dimostrare che l'inquinamento da selenio (tra le fonti troviamo attività industriali e uso di concimi, ma se ne studia l'applicazione anche negli impianti di produzione di energia solare), rintracciabile nell'aria, nell'acqua e in particolare nelle piante, causa mortalità e ritardi nello sviluppo delle api. Lo studio ha provato a riprodurre l'esposizione cronica al selenio da parte di api che si trovino a bottinare un'area contaminata. Il fatto che le api bottinatrici esposte a dosi eccessive di selenio non muoiano immediatamente ma riescano a fare ritorno all'alveare con polline e nettare contaminati costituisce un'ulteriore minaccia, anche se ulteriori studi saranno necessari per determinare se le api siano in grado di far fronte a questa minaccia.

http://us1.campaign-archive2.com/?u=5fd2b1aa990e63193af2a573d&id=d927a677d2

 

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast