La spettroscopia di Risonanza Magnetica Nucleare permette la simultanea analisi dei componenti del miele

 

La spettroscopia di Risonanza Magnetica Nucleare o NMR, è una delle tecniche più precise per comprendere la struttura chimica di una molecola, di disegnarne i legami e disporre gli atomi che la compongono.

 

Nella NMR viene sfruttata una delle proprietà di base di alcuni atomi, ovvero la capacità di creare un campo magnetico attorno a sé stesso grazie alla rotazione intorno al proprio asse.  Questa, insieme ad altre tecniche come la spettrometria di massa, è alla base della caratterizzazione strutturale delle molecole organiche.   Grazie ad esse siamo in grado di conoscere in maniera approfondita le sostanze che vogliamo analizzare.

Un gruppo di ricercatori dell'Università dei Paesi Baschi, Facoltà di chimica, ha messo a punto un  metodo che utilizza spettroscopia 1H-NMR per quantificare simultaneamente ben tredici analiti del miele. Il metodo è stato per determinare gli acidi carbossilici (acido acetico, formico, lattico, acido malico e succinico), aminoacidi (alanina, fenilalanina, prolina e tirosina), carboidrati (α- e β-glucosio e fruttosio), etanolo e idrossimetilfurfurale nei mieli di eucalipto, erica, lavanda, fiori d'arancio, timo e rosmarino.

Quantitative determination of carboxylic acids, amino acids, carbohydrates, ethanol and hydroxymethylfurfural in honey by (1)H NMR.

Written by Marco Valentini on .

Stampa