Arnia con dentro le api

Peptidi antimicrobici: componenti chiave dell'immunità innata delle api.

 

Telaino dove apicoltore inserisce uno stecchino per verificare malattie nella covata

 

Pubblichiamo l'abstract di un'interessante lavoro che fa il punto della situazione riguardo ad alcune pubblicazioni divulgate precedentemente che hanno riguardato la risposta immunitaria delle api. E' interessante perché dà alcune risposte che possono essere utili anche nel lavoro quotidiano degli apicoltori quando sono alle prese con la gestione delle malattie delle api. E' un lavoro congiunto di ricercatori Cechi e Statunitensi.

 

La risposta immunitaria delle api è composta da una complessa serie di singoli meccanismi immunitari e particolari tipi di adattamento comportamentale. L'obiettivo principale di questo lavoro è l'immunità innata delle api, e in particolare, il ruolo e la funzione dei peptidi antimicrobici (AMP). L'immunità innata degli insetti è costituita da strategie evolutive di difesa conservativa che forniscono risposte immediate contro gli agenti patogeni invasori. Si compone di tre livelli di resistenza: barriere fisiche come prima linea di difesa, immunità cellulo-mediata, e immunità umorale non mediata dalle cellule, una complessa rete di segnali intracellulari che portano all'attivazione di una varietà di fattori umorali. Tra questi, gli AMP sono riconosciuti come componenti chiave della immunità umorale in molti tipi di organismi. I due meccanismi di base di azione sono: (1) la generazione di perdite nelle membrane procariotiche; (2) e/o l'inibizione della traslazione proteina batterica. Recentemente, sono stati descritte nel ape quattro famiglie di AMP (vale a dire, apidaecins, abaecin, hymenoptaecin e defensine). Una delle defensine, defensin1, è stata originariamente isolata dalla pappa reale, e quindi chiamata royalisin. Inoltre, diversi peptidi bioattivi (ad esempio, apamina e melittin) sono stati identificati nel veleno. L'espressione dei AMP delle api è regolata principalmente da due vie di segnalazione intracellulare chiamate Toll e Imd / JNK. Tuttavia, il grado di espressione genica e sintesi dei peptidi viene influenzata da diversi fattori biotici e abiotici. In questa rassegna, abbiamo cercato di discutere i fattori coinvolti nell'attivazione dei AMP delle api e il loro ruolo nella resistenza delle api a patogeni microbici e stress ambientali come l'esposizione ai pesticidi. Discutiamo anche delle recenti conoscenze sulla regolazione molecolare dei AMP delle api. Nonostante che i recenti progressi nel campo della genomica hanno prodotto una nuova comprensione della immunità delle api in generale, gli esatti meccanismi di regolazione genica all'interno di ciascuna delle vie di segnalazione del sistema immunitario e la complessa rete di queste vie di segnalazione attendono ancora ulteriori indagini.

http://www.tandfonline.com/

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast