Belgio: la buckfast più infettata da virus che la carnica

Belgio: la buckfast più infettata da virus che la carnica

Donna che effettua translarvo su telainoUna equipe di ricercatori belgi ha voluto testare il motivo dello scarso successo del programma di allevamento delle regine nel loro paese che non superava il 50% ed hanno realizzato dei controlli sanitari delle regine allevate nel periodo 2012 e nel 2014.

I risultati hanno evidenziato una elevata quantità di virus nei campioni di uova che nel 75% erano infettati con almeno un virus. I virus più frequenti erano il virus delle ali deformi e  quello della covata a sacco (≥40%), anche se erano presenti occasionalmente il  Virus Lago Sinai e quello della paralisi acuta (tra il 10-30% dei campioni). Anche altri virus sono stati individuati ma con percentuali di presenza piuttosto basse (≤5%).

I ricercatori hanno anche mostrato che le uova di Apis mellifera carnica erano meno infettati con il virus delle ali deformi delle api Buckfast ed avevano anche un minor numero medio totale di Virus. Questo è stato valutato dai ricercatori come un dato significativo, visto è stato dimostrato che il Virus delle ali deformi è uno dei fattori che contribuisce alla mortalità invernale e al Colony Collapse Disorder.

Questo è il primo lavoro nel quale è stato dimostrata la possibilità della trasmissione verticale di alcuni virus, ed anche delle differenze significative in fatto di infezione da Virus delle ali deformi tra due razze di api mellifere .

https://drive.google.com/file

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast