Consigliato l’uso del miele ai pellegrini in viaggio per la Mecca

Interessante studio epidemiologico di alcuni ricercatori malesi che hanno valutato l’effetto che il miele aveva nell’alleviare le malattie respiratorie dei pellegrini che si sono recati alla Mecca per seguire il 5° dei pilastri della religione Islamica. Interessante per il numero di persone tenute sotto controllo (395) e per l’affollamento del luogo sacro che velocizza la diffusione delle malattie. Ad alcuni cittadini Malesi sono stati consegnati 2 kg di miele e sono stati invitati a consumarne una dose di 20 g per 2 volte al giorno per tutto il periodo (42 giorni) del pellegrinaggio islamico. I soggetti di questo studio clinico sono stati invitati, inoltre a registrare giornalmente in un diario i sintomi respiratori. I risultati sono stati confrontati con un gruppo di controllo che non ha assunto miele, né ricevuto la vaccinazione influenzale.I risultati confermano l’effetto benefico del miele nel ridurre alcuni comuni sintomi respiratori, soprattutto durante la seconda metà del pellegrinaggio tanto che i ricercatori propongono l’uso del miele come misura profilattica nel ridurre la sintomatologia respiratoria acuta tra i pellegrini.

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast