Gamberi e miele.

Ecco un'altra consociazione in cui il miele potrebbe sembrare non adatto. E, invece, è proprio con i crostracei che il miele da il meglio di se. Provare per credere!

Questi gli ingredienti:

- Un kg di gamberi sgusciati ma con la coda

- 3 cucchiai di miele di acacia

- un cucchiaino di salsa di soia

- metà del succo di un limone (o arancia)

- 2 spicchi d’aglio tritati finemente

- un pizzico di peperoncino in polvere

- un pizzico di sale.

- prezzemolo

Pulite i gamberi lasciando la coda intatta e sciacquateli sotto l’acqua corrente. Quindi preparate la vinaigrette mescolando bene il miele, la salsa di soia, il succo di arancia. Mescolate con cura e poi coprite il contenitore con della pellicola da cucina e mettetelo in frigo per almeno 3 ore (meglio se tutta la notte, da mangiare quindi il giorno dopo).

Potete gustarli semplicemente a crudo, servendo i gamberi dopo averli lasciati a temperatura ambiente per 20 minuti, oppure potete far saltare i gamberi per 5 minuti in una padella ben oleata con la vinaigrette.

Non essendomi fidata di mangiarli crudi, personalmente ho seguito questa seconda ipotesi. Alla fine ho aggiunto un po’ di vinegraitte a crudo. È possibile provare anche con un miele più aromatico, come ad esempio quello di castagno (anche se io non l'ho ancora provato).

Written by Cassandra Capochiani on .

Stampa