Il 2008, per la Sierra Morena è stato il peggiore anno per la produzione di miele e proprio mentre lo si vuol certificare con la Dop

La produzione di miele nella provincia di Cordoba (Andalusia – Spagna) nell’anno 2008 si è conclusa con un raccolto di circa 485 tonnellate, un raccolto praticamente zero, malgrado un aumento del prezzo dell’80% ma che non sano sufficienti neppure a coprire i costi. Tutto questo per le incessanti piogge di aprile maggio che hanno impedito alle api di raccogliere il nettare.

Eppure la mortalità delle api è stata in calo e molte sono state, al contrario, le sciamature ma il 40% degli apicoltori non hanno raccolto neppure un chilo di miele millefiori e così quelli che volevano sfruttare la fioritura dell’eucaliptus. La stagione è stata salvata attraverso il sostegno delle istituzioni e per coloro che hanno raccolto il miele di girasole che ha prodotto circa 30 kg per alveare. Peccato perché proprio il prossimo mese parte il progetto per la denominazione origine protetta (DOP) per il miele della Sierra Morena e sarebbe il quarto territorio spagnolo e il secondo in Andalusia, dopo la Galizia, l’Alcarria (Guadalajara) e Granata. Il marchio sembra poter essere coperto dalla produzione di oltre 300.000 alveari. I problemi più grossi per gli apicoltori locali sono, a loro detta, la mortalità dovuta al Colony collapse disorder e la concorrenza delle importazioni del miele cinese e argentino.

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast