Rwanda: il governo investe per “modernizzare” l’apicoltura

Come in diversi altri paesi africani, anche in Rwanda il governo e il ministero dell’agricoltura stanno avviando campagne legate alla modernizzazione dell’apicoltura.

In Rwanda i dati parlano di circa 83.000 apicoltori (di cui il 68% tradizionali) e 93.000 alveari, con 18 centri di raccolta del prodotto nel paese. La Camera dei deputati ha approvato una legge che parrebbe a vantaggio delle cooperative di apicoltori (molto presenti nel paese) e sono iniziati diversi cicli di corsi di apicoltura, con lo scopo di far abbandonare alcune pratiche (come l’ abbondante uso di fumo nell’alveare prima della visita) e attuare il passaggio ad arnie moderne (Langstroth), una transizione che nei paesi legati ad un altro modo di fare apicoltura risulta spesso controproducente o fallimentare.

Per dare un’idea della realtà di cui parliamo, basta citare Eric Bapfakurera, un apicoltore del distretto di Kinzuzi: possiede 280 alveari e produce circa 500 kg di miele all’anno.

http://allafrica.com/stories/201303270351.html

http://allafrica.com/stories/201305210238.html

 

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast