Allarme residui 2008

Il sistema di allarme rapido per gli alimenti e dei mangimi della CE ha evidenziato, nella 22a settimana,  una importazione di miele chiaro dall’Egitto con un residuo di sulphamethazine (22 mg / kg - ppb) rilevato durante un controllo ufficiale sul mercato in Italia; inoltre eritromicina (0,5 mg / kg - ppb) nel miele proveniente dalla Cina e rilevata in un controllo di frontiera in Spagna.

Nella 24a settimana, comunica che la frontiera della Polonia ha respinto del miele proveniente dall’Ucraina, per il suo inadeguato stato igienico.

Nella 26a settimana riporta un controllo della frontiera in Spagna su 3 lotti di miele proveniente dalla Cina che erano inquinati dalla sostanza non autorizzata Eritromicina (0,6 μg/kg – ppb, 0,7 μg/kg e 0,5 μg/kg).

Lo stesso nella 27a settimana, per miele proveniente sempre dalla Cina e controllato dalla frontiera spagnola e stessa anche la sostanza non autorizzata (Eritromicina 0,5 μg/kg)

Nella 29a settimana, invece, il sistema rapido per gli alimenti ha evidenziato una sostanza non autorizzata (sulphamethazine 40 μg/kg - ppb) nel miele in favo proveniente dalla Turchia e rilevato grazie ad un controllo ufficiale sul mercato in Danimarca.

Nella 40a settimana sono state evidenziate alcune irregolarità: sostanza non autorizzata sulphadimidine (23; 231; 32; 35; 19; 301 μg/kg - ppb) nel miele di favo dalla Turchia, rilevato in Germania su un controllo sul mercato; inoltre tre lotti di miele proveniente dall’Ucraina in cattivo stato igienico, individuato ad un controllo di frontiera in Polonia di cui uno presentava insetti morti.

Nella 41a settimana il sistema rapido per gli alimenti riporta che, da un controllo sul mercato in Italia, una partita di miele proveniente dall’Ungheria aveva un residuo di 5,5 μg/kg – ppb di Sulfatiazolo.

Nella 49 settimana del 2008 delle aflatossine (B1 = 3,0; Tot. = 4,0 μg / kg - ppb) in arachidi con miele e cannella provenienti dalla Cina, trasformati in Serbia, rilevata in un controllo di frontiera in Bulgaria.

Mentre nella penultima settimana di dicembre (la 51), riporta il rinvenimento dell’antibiotico cloranfenicolo (2,5 mg/kg - ppm) nella pappa reale proveniente dalla Cina, individuata in Slovenia durante un controllo di frontiera e, inoltre l’antibiotico tetraciclina (16 μ/kg - ppb) individuato nel miele provenienza Grecia in un controllo ufficiale nel mercato in Germania.

 

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast