UE - Versione consolidata dei requisiti che deve presentare il piano di monitoraggio dei residui degli alimenti provenienti dai paesi terzi

I requisiti che deve possedere il piano di sorveglianza dei residui che i paesi terzi che intendono esportare prodotti alimentari di origine animale nell'Unione Europea devono obbligatoriamente redigere, sono illustrati negli articoli 29 e 30 della direttiva del Consiglio n. 96/23/CE. L’articolo 29 della direttiva stabilisce che un paese terzo deve presentare un piano che definisce le garanzie che essa offre per quanto riguarda la sorveglianza dei gruppi di residui e sostanze di cui all'allegato I della direttiva 96/23/CE. Le garanzie devono avere un effetto almeno equivalente a quelle previste dalla direttiva per gli Stati membri. Le garanzie fornite dai paesi terzi devono (a) soddisfare i requisiti di cui all'articolo 4 e specificare le indicazioni di cui all'articolo 7 della stessa direttiva, e (b) soddisfare i requisiti di cui all'articolo 11 della direttiva del Consiglio 96/22 / CE, come modificata dalla direttiva 2003/74/CE.

(http://ec.europa.eu/food/food/chemicalsafety/residues/oj_96_22_consolidated.pdf)

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast