Sono i succhi di frutta britannici i più contaminati al mondo

Uno studio effettuato su oltre 100 succhi di frutta provenienti da 15 paesi, ha rilevato che la Gran Bretagna era quella che aveva i prodotti con la maggiore concentrazione di pesticidi. I ricercatori hanno acquistato le bevande in alcuni paesi trai quali: Stati Uniti, Russia, Italia, Germania, Francia e Svizzera. Le concentrazioni di pesticidi sono stati confrontati con i livelli consentiti nell’ acqua potabile dell'Unione europea (0,1 microgrammi/litro per ogni pesticida e 0,5 microgrammi/litro per la concentrazione totale). La concentrazione media di pesticidi nei succhi di frutta della Gran Bretagna era, invece di 17 microgrammi/litro, seguita dalla Spagna (più di 12 microgrammi/litro) e la Francia (circa 5 microgrammi/litro). Il direttore della politica della Soil Association, Peter Melchett ha detto che il governo britannico ha omesso di proteggere i propri cittadini dai pesticidi. I problemi maggiori si rilevano nell’effetto cumulativo dei residui e la ricerca ha fornito ulteriori elementi sugli effetti della politica del "laissez-faire. Georgina Downs della campagna britannica sui pesticidi ha detto che i bambini non dovrebbero essere esposti a queste sostanze chimiche e che questa ricerca dovrebbe agire come un serio campanello d'allarme per l'industria delle bevande analcoliche.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast