Come si produce la pappa reale

La pappa reale è il prodotto della secrezione delle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle api nutrici con le quali nutrono tutte le larve fino a due giorni di vita – in seguito saranno alimentate solo di miele e polline – mentre l’ape regina non interromperà mai questo tipo di alimentazione che le conferirà tutte le caratteristiche che abbiamo detto.

Per raccoglierla, l’apicoltore deve indurre le api di casa a convincersi che nell’alveare non ci sia l’ape regina. Per fare questo, isola una parte dell’alveare con una griglia che, mentre impedisce alla regina di passare, sfruttando la sua dimensione superiore, fa circolare liberamente le api. Quelle che si trovano nella porzione dell’alveare che non contiene la regina, si sentono “orfane” perché non percepiscono più l’odore “reale” e le nutrici cominciano ad alimentare alcune larve, che avrebbero dovuto trasformarsi in api operaie, con abbondante pappa reale. Per aumentare la produzione, gli apicoltori hanno imparato a trasferire delle piccole larve di operaia – l’operazione si chiama traslarvo – in celle reali artificiali, ma che le api riconoscono come proprie. Allora alimentano queste, che possono essere estratte facilmente, al posto di quelle naturali, senza che ciò alteri in nessun modo la qualità del prodotto.

Dal momento del traslarvo alla raccolta, devono passare 72 ore, durante le quali le api nutrici riempiono le celle con la pappa reale necessaria alla larva per effettuare la metamorfosi. A questo punto le celle reali vengono prelevate e il prodotto si aspira, con una pompa e, dopo un leggero filtraggio, si pone immediatamente in congelatore. Nelle celle liberate dalla pappa reale, vengono di nuovo immesse delle piccole larve di operaia e il ciclo continua. Considerando che la produzione si può prolungare per buona parte del periodo primaverile-estivo e che ogni tre giorni se ne possono prelevare circa 20-30 grammi per alveare (una cella può contenere dai 200 ai 400 mg di pappa reale), se un alveare è destinato soltanto alla produzione di pappa reale, questo ne può produrre anche 1 kg l’anno

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast