Le produzioni biologiche in apicoltura: Il mercato e le aziende

Indice articoli

Premessa

Il mercato del biologico è in così forte espansione che è molto difficile cercare di conoscerlo; è addirittura molto difficile mettersi d'accordo sui dati statistici che, oltre ad essere frammentari, sono anche imprecisi. Innanzi tutto perché è, tuttora, un piccolo mercato che incide, in Europa, per circa 1,4% sul totale della spesa. alimentare è, quindi, anche piccole variazioni possono produrre consistenti errori; poi, proprio a causa della sua forte espansione, un dato può non essere utile se riferito, non solo al precedente anno, ma, addirittura, ad un semestre invece che un altro.

La forte crescita del settore biologico si deve, in particolare, a due eventi: il primo è datato 1992 ed è da mettere in relazione alla riforma della PAC (Politica Agricola Comune), in altre parole quando l'Unione Europea. ha deciso di dare impulso incentivando in preferenza questo tipo d'agricoltura. L'altro è la grande attenzione, da parte dei consumatori, verso gli aspetti salutistici e qualitativi degli alimenti e, forse in misura minore, ad una generale preoccupazione verso l'ambiente. I recenti scandali alimentari, noti    come “Mucca pazza” “Polli alla diossina” e, non ultima, la paura che evoca gli OGM (Organismi Geneticamente Modificati), hanno impresso un pesante colpo d'acceleratore che, probabilmènte, non porta giovamento né al produttore, né al consumatore, forse solo a qualche imprenditore di pochi scrupoli.

Per fortuna, a leggere gli ultimi dati in nostro possesso, sia la domanda, sia l'offerta, sembrano crescere in modo proporzionale, a parte qualche piccola sfasatura dovuta alle recenti gelate che, però, non hanno provocato nel comparto del biologico, quell'incremento stratosferico di prezzi che si è, invece, verificato per i prodotti convenzionali.

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast